Home / ATTIVITA' PARLAMENTARE / QUESTIONI NAZIONALI / Cattaneo all’Ambiente? Scelta che preoccupa
Cattaneo all’Ambiente? Scelta che preoccupa

Cattaneo all’Ambiente? Scelta che preoccupa

Per chi, come noi, vorrebbe una Lombardia capace di mettere l’ambiente al primo posto, apprendere della nomina di Raffaele Cattaneo ad assessore dell’Ambiente, suscita quantomeno qualche perplessità.

Il riferimento è al passato di Raffaele Cattaneo il quale, durante la passata presidenza del Consiglio Regionale ha promosso una politica favorevole alla realizzazione di grandi colate di cemento, come quelle servite per costruire Pedemontana. Grande opera rivelatasi poi inutile e fallimentare per i cittadini. Sarà ancora questa la visione, l’indirizzo che la giunta Fontana vorrà dare per i prossimi cinque anni in materia di ambiente, salute e territorio?

La Lombardia ha bisogno di sviluppo nel trasporto pubblico locale, di verde urbano, di aree protette, di bassa cementificazione e riqualificazione energetica, mentre lo sviluppo proposto da Cattaneo negli anni passati è andato completamente in altra direzione. Questo ci preoccupa anche se confidiamo che l’evidenza dei fatti, come il fallimento del progetto Pedemontana, porti il nuovo assessore all’Ambiente a riconsiderare il proprio approccio alla materia.

Per il Movimento Cinque Stelle la tutela del territorio è un aspetto indissolubilmente legato anche a tematiche quali sanità e lavoro. È tutto collegato, proteggere il territorio, in una regione inquinata come la Lombardia, significa tutelare la salute dei cittadini, avere meno spese sanitarie e quindi più risorse da investire sulla stessa sanità. Difendere l’ambiente crea lavoro. È dimostrato infatti come un miliardo reinvestito in riqualificazione energetica crei 17 mila posti di lavoro, mentre lo stesso miliardo investito in cemento e grandi opere dia lavoro solamente a 600 persone.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top