Home / INCONTRI ED EVENTI / Consorzio Olii: L’A.N.I.A. e il M5S Incontrano il Ministro dell’ambiente Galletti
Consorzio Olii: L’A.N.I.A. e il M5S Incontrano il Ministro dell’ambiente Galletti

Consorzio Olii: L’A.N.I.A. e il M5S Incontrano il Ministro dell’ambiente Galletti

L’A.N.I.A. e il M5S Incontrano il Ministro dell’ambiente Galletti in relazione al Consorzio obbligatorio degli olii usati.

Oggi insieme all’Associazione Nazionale Imprese di Servizi per la Tutela dell’Ambiente e lo Sviluppo Eco-Sostenibile abbiamo incontrato il ministro Galletti.

L’incontro è stato utile a presentare alcune osservazioni sul nuovo statuto adottato dal consorzio obbligatorio olii usati e in fase di valutazione e approvazione da parte del MATTM, come organo vigilante in questo settore.
La nostra principale preoccupazione, fin dal primo momento in cui abbiamo cominciato a seguire questa vicenda, è che si rispettino le norme e le indicazioni dello statuto tipo. Senza compromettere la giusta rappresentanza e il giusto peso di tutte le parti in causa, dai produttori ai raccoglitori e dai venditori/sostitutori fino ai rigeneratori, all’interno del consorzio.

I fatti ci dicono che in passato il consorzio ha agito sulla base di uno statuto mai legittimato. Ora vogliamo che si percorra la strada normativa corretta. Inoltre pretendiamo che le indicazioni di legge siano rispettate e non interpretate a uso di alcune categorie. Questo quello che chiede A.N.I.A. tramite le parole del suo Presidente Giorgio Messina.

Dobbiamo tutelare le aziende del settore della rigenerazione e raccolta olii usati e rendere trasparenti e chiare le regole del gioco. Sia perché ci sono in gioco soldi pubblici da gestire al meglio, sia perché una filiera sana degli olii rigenerati porta lavoro e ci aiuta a tutelare il nostro ambiente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top