Home / ATTIVITA' PARLAMENTARE / QUESTIONI LOCALI / Fake news in bacheca, Giglioni (M5S): “Chiediamo che i cittadini siano informati correttamente”
Fake news in bacheca, Giglioni (M5S): “Chiediamo che i cittadini siano informati correttamente”

Fake news in bacheca, Giglioni (M5S): “Chiediamo che i cittadini siano informati correttamente”

di Movimento Cinque Stelle Cormano

È polemica in merito al volantino affisso all’interno della bacheca di via Caduti della Libertà a Cormano. L’annuncio infatti fa riferimento ad un blocco dell’adeguamento delle pensioni al costo della vita deciso dal governo. Affermazioni facilmente confutabili consultando il portale italiano di riferimento per la Previdenza (www.PensioniOggi.it) alla pagina: https://www.pensionioggi.it/dizionario/la-perequazione.

“Chiediamo, al fine di una corretta informazione, che il volantino sia immediatamente rimosso e sostituito con uno che riporti correttamente la avvenuta rivalutazione delle pensioni” commenta Valentina Giglioni, candidata sindaco per il Movimento Cinque Stelle. “Non vorremmo che qualcuno potesse pensar male, nell’assistere alla diffusione di queste false informazioni, d’altronde siamo in campagna elettorale. La veridicità di quanto pubblicato all’interno del volantino è facilmente confutabile consultando i dati” insiste la candidata sindaca, che risponde numeri alla mano: “L’aumento delle pensioni e la loro rivalutazione rispetto all’inflazione è cronaca. Le pensioni minime sono passate da 507,42 euro nel 2018 ai 780 euro del 2019. Non solo. A chi nel 2018 percepiva 1523 euro al mese di pensione, ne verranno corrisposi 1539,25 nel 2019, A chi nel 2018 percepiva 2029 euro di pensione, nel 2019 ne saranno corrisposti 2050,65 e via dicendo”.

“Durante gli incontri in piazza e nelle strade, in tanti cittadini hanno, giustamente, chiesto conto di questo fantomatico blocco” spiega Giglioni: “Dati alla mano le persone hanno subito inteso che quanto pubblicato sulla bacheca di via Caduti della Libertà, non corrispondesse al vero. Il problema riguarda però i tanti che ogni giorno passano davanti alla bacheca e non hanno il tempo di fermarsi a discutere con noi. Queste persone torneranno a casa convinti che il governo abbia bloccato l’adeguamento delle pensioni al costo della vita. Disinformare rappresenta un grave danno per i cittadini, che dovrebbero essere tutelati dai tentativi di strumentalizzazione, proprio da quelle stesse istituzioni sindacali che invece pubblicano informazioni fuorvianti” conclude la candidata del Movimento Cinque Stelle.

One comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top