Home / ATTIVITA' PARLAMENTARE / QUESTIONI LOCALI / I nostri sogni camminano con passi più grandi della quotidianità
I nostri sogni camminano con passi più grandi della quotidianità

I nostri sogni camminano con passi più grandi della quotidianità

A volte i nostri sogni camminano con passi più grandi, di quelli con cui si muove la quotidianità.

Capita così che ci siano giorni, come questo, in cui il nostro pensiero, forse troppo rivolto al futuro, torni a confrontarsi con un oggi non all’altezza dei nostri sogni, delle nostre aspettative e delle nostre possibilità.

Sapevamo tutti che sarebbe stato complicato. Le elezioni amministrative, lo sappiamo, sono quelle elezioni in cui i partiti fanno di tutto per nascondersi, rinnegare i propri simboli e le proprie politiche, fino all’ultimo, salvo poi arrogarsi il diritto di rivendicare eventuali vittorie, a urne chiuse. Il Movimento Cinque Stelle come sempre ha messo la faccia. Sulla vostra scheda eravamo sempre soli, ben chiaro il nostro simbolo. Abbiamo combattuto contro ogni variegata tipologia di accozzaglia e, inutile negarlo, siamo stati in alcuni casi battuti, ma non certo sconfitti. Ci sarà tempo e modo di analizzare i numeri ed accompagnare questa analisi con una seria e necessaria riflessione collettiva. Per ricominciare già da oggi quel percorso, inarrestabile, di crescita che ci ha permesso di spostare l’asticella così in altro da restare maggiormente delusi da un mancato ballottaggio, piuttosto che gioire per l’ingresso di consiglieri laddove partivamo ancora da zero.

Il rammarico che accompagna queste ore, non deve farci dimenticare chi siamo e come siamo arrivati fin qua. Perciò volevo innanzitutto ringraziare ogni singolo attivista che ha speso tempo, risorse e fatica per far camminare sulle sue gambe la nostra rivoluzione. Volevo ringraziare ogni candidato portavoce, assieme ai quali ho condiviso l’entusiasmo della campagna elettorale, l’elettricità del giorno del voto, l’amarezza dei primi risultati e assieme ai quali non vedo l’ora di condividere il lavoro e le battaglie, che potremmo portare avanti all’interno di ogni consiglio comunale in cui il Movimento è stato riconfermato o è addirittura riuscito ad entrare per la prima volta.

Andiamo avanti. Convinti che questa rivoluzione non può essere fermata e che se continueremo a camminare assieme, presto l’oggi raggiungerà il domani dei nostri sogni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top