Home / ATTIVITA' PARLAMENTARE / QUESTIONI NAZIONALI / Milano, l’aria è fuorilegge scattano i divieti: “I dati parlano chiaro, misure inefficaci”
Milano, l’aria è fuorilegge scattano i divieti: “I dati parlano chiaro, misure inefficaci”

Milano, l’aria è fuorilegge scattano i divieti: “I dati parlano chiaro, misure inefficaci”

A Milano la qualità dell’aria è fuorilegge per 45esimo giorno, dall’inizio del 2018. Una situazione che, a partire da domani, imporrà l’entrata in vigore delle misure di primo livello del Protocollo Aria.

I dati parlano chiaro, si tratta di misure inefficaci.

In questi anni provvedimenti quali il blocco straordinario del traffico o il limite imposto a 19° per i riscaldamenti, non hanno portato ad alcun miglioramento della qualità dell’aria. È come cercare di svuotare l’oceano con un cucchiaino. Questa è una vera e propria emergenza sanitaria, oltre che ambientale, servono misure coraggiose, senza precedenti, serve un piano per l’aria capace di guardare al futuro, serve una visione politica che vada aldilà degli interessi di mandato.

Il M5S ha pronto un piano di dieci punti per la qualità dell’aria.

Proponiamo misure per investire nelle energie rinnovabili, sviluppare il verde e la riforestazione urbana, potenziare i controlli, il monitoraggio e la ricerca ambientale, investire su mobilità sostenibile, incrementare la flotta dei veicoli elettrici per il trasporto pubblico urbano. Si tratta di provvedimenti da inserire all’interno di una visione strategica pluriennale, ma fondamentali per cominciare una battaglia che non può più essere rimandata. La nostra salute non può aspettare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top