Home / ATTIVITA' PARLAMENTARE / QUESTIONI LOCALI / Variante di Morbegno: tangenti, dal governo nessuna garanzia
Variante di Morbegno: tangenti, dal governo nessuna garanzia

Variante di Morbegno: tangenti, dal governo nessuna garanzia

In seguito alla scandalo delle tangenti Anas, denunciate dalla Guardia di Finanza nell’ambito dell’inchiesta “Dama Nera”, attraverso un’interrogazione parlamentare, ho voluto porre l’attenzione sugli episodi di corruzione legati alla realizzazione della «Variante di Morbegno». Un punto di partenza per domandare al governo se e quanti altri casi di tangenti legate ad appalti per la realizzazione di opere pubbliche, possano essere avvenuti in Lombardia.

ss38Alla luce di quanto emerso dalle indagini, ho chiesto al governo quanto tangenti e corruzione abbiano pregiudicato la realizzazione della «Variante di Morbegno», in termini di economicità, trasparenza, tempistiche e perseguimento del bene comune? Qualora ciò fosse stato accertato avrei voluto sapere in quale modo il ministero delle Infrastrutture, intendesse porre rimedio alla situazione venutasi a creare. Nel caso in cui venisse accertato che la condotta illecita abbia inficiato sulla realizzazione e sulla qualità del lavoro, sarebbe necessario intervenire nuovamente sull’opera, di modo da non mettere a rischio l’incolumità dei cittadini. Del resto non possono essere sempre i cittadini a pagare, per la cattiva gestione della cosa pubblica.

Una denuncia, quella del Movimento Cinque Stelle, che parte da Morbegno, per estendersi a tutto il territorio lombardo Fino a che punto corruzione e tangenti, sono infiltrate all’interno degli appalti relativi alle grandi opere che stanno cambiando il volto al territorio lombardo da Pavia (TOEM) a Como (Pedemontana). Quello di Morbegno è l’unico caso?

La risposta del governo è, come sempre, parziale. Da un lato infatti il rappresentante del ministero ha rassicurato sul fatto che, stando a quanto riferito da Anas, dal 2000 ad oggi, una sola gara è stata vinta da ‘ATI Tecnis Spa – Cogip Infrastrutture Spa-Sintec, impresa coinvolta nelle indagini. Dall’altro non ha saputo offrire garanzie per ciò che concerne la realizzazione dei lavori della variante di Morbegno, trincerandosi dietro il fatto che le indagini siano attualmente in corso.

Una risposta che non lascia dormire sogni tranquilli, anche in funzione di quanto successo con il crollo del cavalcavia sulla statale Valassina. Per questo ho voluto insistere nel pretendere una lista dettagliata in cui fossero riportate tutte le opere la cui realizzazione ha coinvolto i dirigenti Anas toccati dall’inchiesta. Opere la cui realizzazione avrebbe potuto beneficiare di un occhio di riguardo da parte dei soggetti inquisiti e che di conseguenza devono essere tenute ancor più sotto controllo. Il rappresentante del governo si è impegnato nel consegnarci la lista nelle prossime settimane.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top