Home / ATTIVITA' PARLAMENTARE / A2A prosciuga i fiumi, il ministro che fa?
A2A prosciuga i fiumi, il ministro che fa?
La secca del fiume Spöl

A2A prosciuga i fiumi, il ministro che fa?

Da oltre undici anni, A2A s.p.a prosciuga impunita i corsi d’acqua che attraversano il territorio di Livigno. La responsabilità, com’è noto, va attribuita all’utilizzo a scopo idroelettrico delle acque del bacino del fiume Spol. A quanto ci risulta A2A non rispetta la normativa vigente, operando senza rilasciare il deflusso minimo vitale (DMV) ai corsi d’acqua a valle del bacino.

engadina_28Questo modo di agire ha causato il prosciugamento dei corsi d’acqua a valle delle opere di presa idroelettriche ed il conseguente disastro ambientale, con i relativi danni per le amministrazioni e attività locali, danneggiate dal non poter valorizzare a pieno le proprie potenzialità turistiche e naturalistiche.

Per questo abbiamo chiesto al ministro dell’Ambiente se sia o meno a conoscenza dei fatti e, indipendentemente da questo, che venga immediatamente ripristinato lo stato di diritto mediante il rilascio immediato della componente di deflusso minimo vitale (DMV) nei tratti di alveo prosciugati dall’attività di A2A.

CLICCA QUI per leggere il testo dell’interrogazione dei portavoce del M5S

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top